Presenti il prefetto di Caltanissetta Cosima Di Stani ed il commissario nazionale antiracket Annapaola Porzio

 

Grazie anche alla denuncia di alcuni imprenditori locali vittime di estorsioni e violenze, assistiti dall'associazione di Gela intitolata a Gaetano Giordano, alcuni giorni orsono una brillante operazione dello Forze dell'Ordine e della Magistratura ha portato all'arresto di decine e decine di affiliati alla cosiddetta "stidda". In seguito a tali fatti, è stato ritenuto di aumentare il livello di protezione del presidente di questa associazione, Renzo Caponetti. Le associazioni antiracket della Fai si ritroveranno in assemblea a Gela proprio per ribadire che il movimento è un fronte unico, fatto di centinaia e centinaia di commercianti e imprenditori che semplicemente rivendicano il diritto costituzionale di esercitare la libera impresa, libera dai condizionamenti mafiosi e soprattutto libera dai soprusi di chi vorrebbe vivere del lavoro altrui: questa liberazione non può che passare dalla denuncia e dall'impegno di ognuno. 
Nessuno di noi cammina da solo.

Il Presidente della FAI                                                                         
Luigi Ferrucci