Ercolano, nuovo processo contro presunti estorsori


Si è tenuta stamattina davanti al Tribunale di Napoli, GUP dott.ssa Miranda, l’udienza preliminare nei confronti di 25 presunti estorsori che, secondo l’accusa, a partire dalla metà degli anni ’90, hanno taglieggiato imprenditori e commercianti ercolanesi.
Settele persone offese costituitesi parte civile, con l’assistenza dell’ufficiolegale della FAI, oltre al Comune di Ercolano, l’associazione Fai Antiracket Ercolano per la Legalitàe la Cooperativa Giancarlo Siani.
Presenti in aula, insieme al Sindaco Ciro Buonajuto, il Presidente della attiva associazione antiracket locale, Pasquale del Prete, ed il Presidente nazionale della FAI, Tano Grasso, per il quale: “Questa esperienza è un modello per le altre realtà dell’area vesuviana dove purtroppo si hanno deboli reazioni ai fenomeni estorsivi”.
Gli imputati sono stati tutti rinviati a giudizio.


Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito