Ambulatorio antiusura Roma e Confcommercio: "Vicini a chi vuole denunciare l'usura"

 

Tanti cittadini, tanti imprenditori e tante associazioni giovedì 14 giugno 2018 erano a Ostia per la Passeggiata della Legalità – a Mano Disarmata, organizzata sul litorale all’indomani degli avvenimenti del processo Spada dove nessuna vittima ha ritenuto di costituirsi parte civile e in sostegno alla giornalista Federica Angeli, da anni accompagnata dalla scorta per aver denuciato mafie e malaffari sulla costa della Capitale.

L'Ambulatorio Antiusura ONLUS - l’organizzazione non governativa con sede presso la Confcommercio di Roma e iscritta alla FAI, Federazione Antiracket Italiana - era presente insieme alla delegazione di Confcommercio guidata dal direttore generale Pietro Farina che ha pronunciato in piazza alcune parole in grado di aprire una nuova stagione per chi ad Ostia lotta per un litorale fatto di legalità, di contrasto alla mafia e all’estorsione e vuole denunciare l’usura, l’estorsione, le mafie e le criminalità economiche.

“Siamo stati citati più volte, siamo qua e ci mettiamo la faccia, guardateci. Siamo con tutti quelli che lottano contro la mafia. Siamo qui con Ambulatorio Antiusura che opera all’interno della nostra struttura e a breve opererà anche ad Ostia. Confcommercio Roma è vicino a chi denuncia, a tutte le persone e tutti gli imprenditori che denunciano e denunceranno ogni tipo di sopruso; e garantirà ogni tipo di sostegno. Questa è la posizione della Confcommercio di Roma”.

Diretta Facebook dell'iniziativa

 

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito