Napoli, aperto un nuovo "cantiere antiracket": patto tra FAI, Carabinieri e Associazione Edili Campania

Il cantiere si trova a Secondigliano, nella periferia nord della città

 
 
 

É stato inaugurato un nuovo "cantiere antiracket" a Napoli. Si trova in strada comunale Cupa dell'Arco nel quartiere Secondigliano di Napoli.

Si tratta del complesso residenziale "Arcobaleno", proprietà della società Arco Immobiliare iscritta all'associazione FAI Edili Campania. 
 
Il cartello del "patto antiracket" è stato affisso sulla recinzione del cantiere così da rendere ben visibile il messaggio. Una operazione necessaria dopo che i soggetti attuatori dei lavori hanno ricevuto richieste estorsive prontamente denunciate alle forze dell'ordine. 

Il cantiere è stato inaugurato alla presenza del presidente dell'associazione FAI Edili Campania, Domenico Musella e di Rosario D'Angelo della FAI nazionale. Altresì erano presenti il Maggiore Francesco Cinnirella, Comandante della Compagnia dei Carabinieri Stella e il Maresciallo Marco Bitetti, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Secondiglliano.