Lotta al racket: strumenti e testimonianze. Se ne parlerà a Calimera giovedì 24 maggio con la rassegna "Fatti umani 2018"

Anche il Presidente nazionale della FAI Tano Grasso prenderà parte all'iniziativa

 
 

fatti umani 2018
____________________
LOTTA AL RACKET: STRUMENTI E TESTIMONIANZE
24 maggio alle 18:30
Sala Consiliare del Comune di Calimera (Lecce)
____________________
Intervengono:
Serenella Pascali, assessora welfare e cultura, Comune di Calimera
Tano Grasso, Presidente nazionale FAI (Federazione Associazioni Antiracket Italiane)
Andrea Apollonio, Magistrato
Roberto Bruno, Presidente ACEA - FAI Calimera
Testimonianza di una vittima del racket

Modera: Elisabetta Civino, Avviso Pubblico

Un evento organizzato da Comune Calimera, FAI federazione antiracket italiana, Avviso Pubblico, ACEA Calimera, ANTONIO MONTINARO - ASSOCIAZIONE NOMENI.

Evento su Facebook

COMUNICATO STAMPA

FATTI UMANI
Lotta al racket: strumenti e testimonianze
Giovedì 24 maggio a Calimera Tano Grasso nell'ambito di Fatti Umani   

Giovedì 24 maggio alle 18:30 presso la Sala Consiliare si terrà l'incontro dibattito “Lotta al racket: strumenti e testimonianze” con  Tano Grasso, Presidente Nazionale FAI (Federazione Associazioni Antiracket Italiane) e Andrea Apollonio, Magistrato, nell'ambito della rassegna calimerese Fatti Umani. La lotta al racket raccontata dai suoi protagonisti, un occhio alla rete locale e nazionale di supporto a chi denuncia l’usura e gli atti intimidatori. L’impatto del senso di responsabilità comune oltre l’isolamento e l’omertà. L'incontro è organizzato assieme ad ACEA, l'associazione calimerese dei commercianti e degli artigiani da anni impegnata nell'emersione delle illegalità e a sostegno dei commercianti. 

“ACEA nasce negli anni ‘90 – spiega Roberto Bruno, presidente di ACEA, oggi anche delegazione locale FAI – momento in cui la Sacra corona unita si avvicinava pericolosamente alla cittadina, cercando di intessere un tessuto di racket ed intimidazioni che poca vita ha avuto proprio per l’iniziativa di unire i commercianti, gli esercenti e gli artigiani in una rete di autoprotezione. Tuttora, in un contesto più disteso, ACEA è iscritta al Fondo Anti-racket ed usura Italiano e si prefigge delle azioni per corrodere i comportamenti economici illegali che ledono l’economia della comunità, come abusivismo e lavoro in nero”.

“Contrastare usura e racket nei territori significa soprattutto tessere una rete capace di stringere le maglie delle illegalità e di fungere da telo da salto per quanti abbiano il coraggio di denunciare – sottolinea Serenella Pascali, assessora al Welfare e cultura del Comune di Calimera. E la rete non può che essere la diffusione di una cultura della legalità che scommetta sulla responsabilità civile di cittadine e cittadini”.

Intervengono: Serenella Pascali, assessora Welfare e Cultura di Calimera, Tano Grasso, Presidente Nazionale FAI (Federazione Associazioni Antiracket Italiane), Andrea Apollonio, Magistrato, Roberto Bruno, Presidente ACEA, Testimonianza di una vittima del racket. Modera: Elisabetta Civino, referente provinciale di Avviso Pubblico.

Si chiama Fatti Umani la Rassegna culturale con finalità sociale in programma a Calimera dal 21 maggio al 1 giugno, organizzata dal Comune di Calimera in collaborazione con l’Associazione Nomeni per Antonio Montinaro, con il sostegno e la collaborazione di numerosi istituzioni e associazioni nazionali e locali. Dieci giorni dedicati ai temi della legalità, della democrazia e dei diritti civili con incontri, letture, spettacoli teatrali, testimonianze e interventi musicali.  Sono partner della terza edizione l'Istituto Comprensivo di Calimera, CSV Salento, Libera, Avviso Pubblico.