Napoli, "stesa" della camorra alla Pignasecca: colpo in casa di un commerciante. Tano Grasso: "Il racket non c'entra"

Le dichiarazioni del Presidente nazionale della FAI dopo i fatti avvenuti nel quartiere partenopeo di Montecalvario

 

Paura nel centro storico di Napoli. Durante la notte sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco nella zona della Pignasecca, nel quartiere Montecalvario. Uno di questi è finito nell'abitazione di un commerciante che sostiene la battaglia della FAI nella lotta alla pratica del "pizzo". Così come sottolineato dal Presidente nazionale della FAI, Tano Grasso, "il racket non c'entra". I motivi della "stesa", stando alle prime ricostruzioni, sarebbero da ricondurre al controllo del traffico di droga da parte dei gruppi criminali attivi in zona.

In calce gli articolo pubblicati da 'Il Mattino' e 'La Repubblica Napoli' con le dichiarazioni del Presidente nazionale della Federazione.