Associazione regionale FAI Molfetta

 

Consiglio Direttivo:  Renato De Scisciolo (Presidente). Consiglieri: Marco Giuseppe Di Bartolomeo, Domenico Tricarico, Vincenzo D'Apro, Angela Maralfa, Isabel Romano, Vincenzo Tito Livio Masciopinto, Maurizio Altomare, Francesco Antonelli, Mauro Pappagallo, Francesco Colaizzo, Angela Cascione;

Numero soci anno 2017: 27;

Costituzioni parte civile: Dettaglio nella nota seguente;

Data iscrizione albo prefettizio: Prefettura di Bari dal 2/08/2016.

 
 

Principali attività della FAI Antiracket Molfetta

Nel 1995 si costituisce l’Associazione comunale contro la criminalità per la legalità di Terlizzi, nata all’indomani dell’omicidio di Gioacchino BISCEGLIA, assassinato per essersi ribellato al racket delle estorsioni. Da questa si trasforma quindi in Associazione Provinciale Antiracket Antimafia, con sede a Molfetta.L’Associazione ha ottenuto l’iscrizione nell’elenco delle Associazioni Antiracket della Prefettura di Bari nonché nell’elenco regionale delle organizzazioni di volontariato.L’associazione Svolge una intensa attività di assistenza alle vittime di racket ed usura, gestendo lo sportello di ascolto istituito a seguito di una convenzione con il Comune di Molfetta, accompagnando le vittime alla denuncia ed assistendole nella risoluzione dei problemi legati alla prosecuzione ed alla ripresa delle attività colpite da fenomeni di estorsione e usura. Negli ultimi due anni ha accompagnato alla denuncia numerosi imprenditori e commercianti, vittime di estorsione.

L’associazione ha un intenso rapporto di collaborazione con le Prefetture pugliesi e con le Forze dell’Ordine del Ministero dell’intero territorio regionale, mediante incontri periodici con i Questori, Comandanti Provinciali Carabinieri e Guardia di Finanza.

Nel gennaio 2011 è stato siglato un protocollo di intesa tra l’Associazione Antiracket Antimafia di Molfetta, lo Sportello Antiracket di Andria ed il Consiglio Notarile con cui è stata avviata una collaborazione per la promozione e la diffusione della legalità sul territorio, al fine di contrastare forme di criminalità legate ad attività di usura e racket, e a fornire altresì un aiuto concreto ai cittadini vittime di usura.
L’associazione svolge una intensa attività di sensibilizzazione sui temi della legalità e della lotta al racket, all’estorsione e all’usura, organizzando incontri in collaborazione con Scuole, Istituzioni, Enti locali ed Associazioni Antiracket della Regione Puglia.

Numerose sono infine le costituzioni di parte civile nei processi.

 

CURRICULUM VITAE
DE SCISCIOLO RENATO

Dati anagrafici
nato a Terlizzi (BA) il 24 febbraio 1972 

Titolo di studio
Licenza Media Inferiore

Onorificenze
Nominato Cavaliere della Repubblica, con decreto del Presidente della Repubblica Italiana, in data settembre 2015; titolo conferitogli per il suo impegno alla lotta contro il racket e l’usura.

Attività e cariche ricoperte nell’ambito della lotta al racket delle estorsioni
• Dal 1995 ad oggi è Presidente dell’Associazione FAI Antiracket Antiracket Molfetta.
• Nel 2005 riorganizza e rilancia lo “ sportello di ascolto” che diventa punto di riferimento regionale per l’assistenza alle vittime di racket, usura ed estorsioni, richiamando assistiti da tutte le province pugliesi.
• Sviluppa un intenso rapporto di collaborazione con le Prefetture pugliesi e con le Forze dell’Ordine del Ministero sull’intero territorio regionale, mediante incontri periodici con i Questori, Comandanti Provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza.
• Nello stesso anno ha costituito, l’ufficio legale dell’Associazione, attraverso il quale, sostiene ed affianca le vittime assistite, costituendosi parte civile in numerosi procedimenti penali di estorsione e usura nella provincia di Bari e nella provincia Foggia. 
• Dal  2006 al 2008, Vice Presidente Nazionale della F.A.I. – Federazione Antiracket Italiana.
• Dal 05.12.2010 al 2014 ricopre l’incarico di Componente dell’Ufficio di Presidenza della “F.A.I.” -Federazione Antiracket Italiana.
• Dal 2013 ad oggi è Coordinatore Regionale FAI Puglia e componente del Direttivo nazionale.
• Dal 2016 è Vice Presidente Nazionale della F.A.I. – Federazione Antiracket Italiana. 
• Dal 2012 al 2015 è responsabile di Area Puglia del Programma  Operativo Nazionale – Sicurezza per lo Sviluppo - Obiettivo Convergenza 2007/2013 Rete del Consumo Critico “ Pago chi non paga”