Trasparenza nell'antiracket, le iniziative della FAI

Le direttive alle associazioni iscritte alla federazione in una nota del neo-Presidente nazionale Tano Grasso

 

Il neo-Presidente nazionale Tano Grasso, in una nota inviata a tutte le associazioni antiracket e antiusura aderenti alla FAI, ha specificato la necessità di una maggiore trasparenza per la quale saranno resi pubblici tutti i dati inerenti la vita e l’organizzazione delle singole associazioni della rete.

"Offrire all’esterno il massimo di trasparenza non solo è la migliore garanzia per la nostra reputazione ma anche una ragione di forza" si legge nella nota del Presidente della FAI. In sostanza si tratterà di rendere di dominio pubblico informazioni che sono già in possesso delle prefetture alle quali le associazioni antiracket e antiusura sono obbligate a comunicare dati anche per ottenere l'iscrizione nell'apposito albo.

Prossimamente la sezione "Associazioni" di questo sito sarà aggiornata con le informazioni essenziali per ogni associazione e nello specifico: il gruppo dirigente con le relative cariche, il numero dei soci, l'elenco di costituzione di parte civile, le principali attività svolte, il bilancio consuntivo dell'ultimo anno e la data di iscrizione all'albo prefettizio.

L'operazione di maggiore trasparenza riguarderà anche l'organizzazione nazionale con l'inserimento di ulteriori dati rispetto a quelli già inseriti e l'aggiornamento degli stessi.