Il Capo della Polizia Franco Gabrielli alla commemorazione di Gaetano Giordano: venerdì 10 novembre a Gela a venticinque anni dall'omicidio

Anche il neo-Presidente nazionale della FAI, Tano Grasso, ricorderà il commerciante siciliano ucciso dalla mafia per essersi ribellato al "pizzo"

 

Venberdì 10 novembre 2017 ricorre il venticinquesimo anniversario dall’uccisione del commerciante Gaetano Giordano, assassinato dalla mafia per essersi opposto al “pizzo”. L'associazione FAI antiracket di Gela vuole ricordare con un appuntamento straordinario al quale parteciperà anche il Capo della Polizia Franco Gabrielli, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. Alle ore 10, insieme ai Questori di tutte le province e a tutte le altre personalità, attenderemo l’arrivo del Capo della Polizia nei locali di Villa Peretti (contrada Giardinelli Gela), dove avrà luogo il convegno sul tema “Crederci è Perseverare”. 

Presenzieranno il Prefetto di Caltanissetta, Maria Teresa Cucinotta, il Presidente del Tribunale, Paolo Fiore; il sindaco Domenico Messinese e il Vescovo della diocesi, Mons. Rosario Gisana. Interverranno il Presidente dell’associazione antiracket “G.Giordano” di Gela, Renzo Caponetti; il fondatore della Fai nonché neo-Presidente nazionale della Federazione, Tano Grasso; la sig. Franca Evangelista, vedova di Gaetano Giordano; il Procuratore Fernando Asaro; il Procuratore di Caltanissetta Amedeo Bertone ed il Presidente della Corte d’Appello Maria Grazia Vagliasindi. Concluderà i lavori il Prefetto Franco Gabrielli, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.