Le associazioni antiracket e antiusura di Napoli incontrano il Questore De Iesu

Tano Grasso guida la delegazione dei presidenti che hanno raccontato le esperienze di contrasto al "pizzo" e all'usura


Le associazioni FAI antiracket e antiusura della città metropolitana di Napoli hanno incontrato il Questore di Napoli, Antonio De Iesu, presso gli uffici di via Medina.

La delegazione era guidata dal Presidente Onorario della FAI, Tano Grasso, accompagnato dal Coordinatore delle associazioni antiracket e antiusura di Napoli, Rosario D'Angelo. Al tavolo erano seduti i presidenti delle singole realtà associative della rete FAI che lavorano sul territorio nella lotta alle piaghe del "pizzo" e dell'usura. 

Dall'incontro, molto cordiale e proficuo, è emersa la piena disponibilità del Questore nella lotta alle pratiche e la sua particolare sensibilità nel contrasto al racket. De Iesu ha dimostrato di possedere una capillare conoscenza della città e delle sue problematiche: ciò permetterà di operare con maggiore efficacia, specie nelle zone più preoccupanti.

All'incontro erano presenti anche il Capo della Squadra Mobile, Luigi Rinella, con il suo vice, Gianluca Boiano, e il dirigente dell'Unità di Prevenzione Generale della Questura di Napoli, Michele Spina.