Mercoledì 17 a Napoli il ricordo di Maurizio Estate

In strada le autorità e gli studenti delle scuole del territorio

Domani alle ore 9:30 in via Vetriera nel quartiere di Chiaia a Napoli si svolgerà la commemorazione di Maurizio Estate giovane meccanico di 22 anni che il 17 maggio del 1993 pagò con la vita il fatto di aver sventato una rapina ad un anziano passante.

La FAI, col Presidente Onorario Tano Grasso e il Prefetto Domenico Cuttaia, Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, ricorderanno la sua figura insieme ai rappresentanti delle istituzioni locali e altre realtà associative impegnante sul territorio e alla presenza degli studenti delle scuole.

"Maurizio è stato un uomo che di fronte alla paura ha scelto consapevolmente quel senso solidale di essere comunità: non eroe ma simbolo di una città che nin si volta dall'altra parte ma si impegna nell'aiutare il prossimo. Maurizio è stato un uomo che ha preso la decisione giusta nella peggiore delle circostanze. Questo è quello che dicono degli eroi, questo era Maurizio" ha detto Davide Estate, Presidente dell'associazione FAI antiracket Vomero-Arenella (Napoli).