Domenico Noviello, martedì 16 maggio la commemorazione a nove anni dal barbaro omicidio: il Commissario del Governo Cuttaia sarà a Castel Volturno

Clicca per ingrandire

Martedì 16 Maggio 2017 cade il nono anniversario dell'omicidio di Domenico Noviello, imprenditore ucciso nel 2008 per mano della criminalità mafiosa. Noviello era il titolare di una scuola guida che nel 2001, sette anni prima dell'omicidio, denuciò - determinando poi la condanna - tre camorristi di Castel Volturno (Caserta) che gli avevano inoltrato richieste estorsive alle quali l'imprenditore non volle mai piegarsi.

Ancora una volta la FAI, Federazione delle Associazioni antiracket e antiusura Italiane - in collaborazione con Libera, il Comitato don Peppe Diana, il Comune di Castel Volturno e con il supporto dei famigliari - vuole ricordare la figura di Domenico Noviello, le sue scelte e il suo coraggio non solo per una giusta commemorazione ma per far capire a cittadini e istituzioni che le sue azioni non sono state vane ma significative che tanti che si impegnano ogni giorno nel delicato tentativo di ripristinare la legalità in territori difficili in cui la camorra ha fatto danni enormi, anche a scapito di persone innocenti come Domenico che ha pagato con la vita.

Alle 10:30 presso piazzetta Domenico Noviello di Baia Verde si terrà la commemorazione alla presenza dei famigliari, dei cittadini e dei rappresentanti delle autorità locali.

Alle 11:30, nella sede dell'associazione FAI Antiracket di Castel Volturno in via Ostia interverranno: Dimitri Russo, Sindaco di Castel Volturno; Luigi Ferrucci, Presidente dell'associazione FAI di Castel Volturno nonché Vicepresidente nazionale della Federazione; Rosario D'Angelo, Coordinatore regionale delle associazioni FAI antiracket e antiusura della Campania; Valerio Taglione, Coordinatore del Comitato don peppe Diana; Gianni Solino, referente Libera Caserta; Tommaso De SImone, Presidente Camera di Commercio di Caserta; Tano Grasso, Presidente Onorario della FAI.

Concludono i lavori Giuseppe Borrelli, Procuratore Aggiunto dell DDA di Napoli e Domenico Cuttaia, Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura.