De Scisciolo, impegno quotidiano per l’antiracket

Punto di riferimento pugliese per gli operatori economici che decidono di opporsi alle estorsioni

Riservato e molto discreto ma capace di concretizzare risultati importanti, Renato De Scisciolo è l’artefice della presenza della FAI alla Fiera del Levante di Bari. Ha 43 anni e ha deciso di dedicare la sua quotidianità alla lotta al racket, diventando il punto di riferimento pugliese per gli operatori economici che decidono di opporsi alle estorsioni, sostenendoli anche nelle aule di Tribunale. Nel 2006 per due anni è stato vicepresidente nazionale della FAI. Nel 2008 è stato promotore dell’approvazione della Legge Regionale Antiusura della Regione Puglia. Dal 2010 è coordinatore regionale della FAI in Puglia e lavora instancabilmente per allungare l’elenco del Consumo Critico accompagnando numerosi imprenditori e commercianti, vittime di usura ed estorsione alla denuncia. Grazie al suo contributo sono nate negli ultimi quattro anni, quattro associazioni antiracket importanti. L’ultima in ordine di tempo, è stata presentata lunedì 14 settembre a Barletta, prima ancora a Bitonto, Foggia e Bari.