Camilla, consorte di Carlo d'Inghilterra, a Napoli: l'incontro a villa «La Gloriette» col Presidente Onorario della Federazione Tano Grasso

Presente anche il Coordinatore regionale Rosario D'Angelo insieme a una delegazione del direttivo nazionale


Domani la duchessa di Cornovaglia, Camilla Parker Bowles, sarà a Napoli per la sua prima visita in città dove vuole incontrare alcune realtà che operano nel sociale.

A darle il benvenuto ci saranno il Prefetto di Napoli Carmela Pagano, l'ambasciatore italiano nel Regno Unito Pasquale Terracciano, il console onorario di Napoli Pierfrancesco Valentini e l'ambasciatore britannico in Italia Jill Morris.

L'incontro avverrà in via Petrarca presso la villa «La Gloriette», bene confiscato alla camorra oggi affidato alla cooperativa femminile Orsa Maggiore. La duchessa, dopo aver salutato, i rappresentanti del Comune di Napoli e della Regione Campania, incontra i rappresentanti di associazioni impegnante nel ripristino della legalità.

All'incontro riservato alla FAI sarà presente Tano Grasso, Presidente Onorario della Federazione antiracket e antiusura italiana, il Coordinatore regionale delle associazioni FAI della Campania, Rosario D'Angelo, e una delegazione del consiglio direttivo nazionale.

L'incontro con la duchessa Camilla è l'occasione per confermare il rapporto di collaborazione della FAI con il Regno Unito. Già a dicembre Jill Morris, Ambasciatore britannico in Italia e a San Marino, ha fatto la sua visita ufficiale alla FAI nella sede nazionale in corso Umberto I a Napoli.

In precedenza, invece, grazie al supporto della stessa Ambasciata, è stata realizzata la Guida del Consumo Critico completamente in inglese, presentata in una manifestazione all'Ambasciata d'Inghilterra a Roma: un supporto valido per i numerosissimi turisti anglofoni che visitano la città di Napoli e la Campania.

Tano Grasso illustrerà alla duchessa tutte le attività che la FAI mettere in essere per contrastare i fenomeni del racker e dell'usura.