Le estorsioni in Campania. Il controllo dello spazio sociale tra violenza e consenso

a cura di Giacomo Di Gennaro prefazione di Franco Roberti



La ricerca sul fenomeno estorsivo in Campania è la prima ad interessare l’intera area regionale.Basata su fonti statistiche e giudiziarie descrive iprincipali caratteri del fenomeno e le ragioni delsuo differenziato modo di affermarsi in contestilocali diversi della regione. Il volume costituisceuna nuova tappa di analisi dell’attività estorsivache fa capo ai clan di camorra per entrare inprofondità sulle ragioni che ne determinano lapersistenza, lo sviluppo e la sua trasformazione,approdando a considerazioni che riguardano ilruolo delle vittime e delle istituzioni sociali e civili.La valutazione che emerge sulla diffusione delfenomeno implica la consapevolezza che se siostacola questa primaria forma di accumulazioneillegale che permette di esercitare il dominio inuno spazio sociale, si contrasta sul nascere nonsolo una modalità acquisitiva violenta di risorseeconomiche basilare per lo sviluppo di ulterioriattività e traffici criminali, ma si restituisce allecomunità locali quel diritto alla sicurezza che ècondizione fondamentale e imprescindibile perl’esercizio della libertà economica e degli ulterioridiritti civili e sociali.