Federico Del Prete ricordato nella sua Casal di Principe: la FAI commemora il sindacalista ucciso dalla camorra

A casa Don Diana i dirigenti della FAI insieme ai famigliari di Del Prete e alle associazioni impegnate sul territorio



Stamattina a Casal di Principe a casa Don Diana, in provincia di Caserta, ha avuto luogo la commemorazione di Federico del Prete, sindacalista ucciso proprio in questa cittadina nel 2002 per mano camorrista il giorno prima la sua deposizione in Tribunale contro il clan della zona.

All'evento erano presenti i dirigenti della FAI a partire dal Presidente Onorario, Tano Grasso, dal Vicepresidente nazionale Luigi Ferrucci. Anche il Questore di Caserta, Antonio Borrelli, e il Comandante dei Carabinieri di Casal di Principe, Capitano Simone Calabrò, hanno partecipato. Nel corso della mattinata sono intervenuti: il Sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, il Coordinatore del Comitato don Peppe Diana, Valerio Taglione, e il referente del Coordinamento provinciale casertano dell’associazione Libera, Giovanni Solino, oltre al Presidente del Coordinamento casertano dei familiari delle vittime innocenti, Salvatore Di Bona.

Sono stati coinvolti anche i ragazzi delle scuole -  liceo ‘Segrè’ di San Cipriano D’Aversa e dell’I.T. ‘Carli’ di Casal di Principe - nella lettura di brani tratti dai libri su Del Prete scritti da Paolo Miggiano (A testa alta) e Raffaele Sardo (La bestia), entrambi presenti all'iniziativa. Dopo aver ascoltato i vari interventi, i ragazzi hanno posto alcune domande interessanti riguardo alla lotta al racket ed al contrasto alla criminalità organizzata di stampo mafioso nel territorio casertano.