Nicola Barbato riceve la cittadinanza onoraria dalla Città di Teverola

Il soprintendente della Polizia fu ferito gravemente a Napoli durante una operazione antiracket



Domani, venerdì 25 novembre 2016, alle ore 10:30 presso l'aula consiliare del Comune di Teverola, in provincia di Caserta, sarà conferita la cittadinanza onoraria a Nicola Barbato, il soprintendente della Polizia di Stato che fu gravemente ferito il 24 settembre del 2015 mentre era in corso una delicata operazione antiracket nel quartiere Fuorigrotta a Napoli.

Barbato, che già ha ricevuto dal Capo dello Stato la Medaglia d'oro al Valor civile, fu colpito mentre era in servizio. Solo un lungo percorso riabilitativo gli ha permesso di tornare in salute.

Domani all'iniziativa interverranno: Antonio Borrelli, Questore di Caserta; Guido Marino, Questore di Napoli; Maria Antonietta Troncone, Procuratore capo presso la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere; Francesco Greco, Procuratore capo presso la Procura di Napoli Nord insieme al Presidente dello stesso foro, Elisabetta Garzo; Giuseppe Borrelli, Procuratore aggiunto presso la Procura di Napoli nonché Coordinatore della DDA della città partenopea. All'evento parteciperà anche Tano Grasso, Presidente Onorario della FAI, Federazioni delle associazioni antiracket e antiusura italiane. Presenti anche Cesare Sirignano, sostituto Procuratore della DNA, Direzione Nazionale Antimafia, e Angelo Spinillo, Vescovo della Diocesi di Aversa.

La FAI è sempre stata vicina al Soprintendente Nicola Barbato e anche domani, con i suoi dirigenti e i suoi soci, sarà presente all'iniziativa.