FAInotizie | "Basta pizzo", Casalnuovo in strada per la passeggiata antiracket


Iniziativa della FAI insieme al Presidio Libera locale e alle forze dell'ordine

A Casalnuovo, in provincia di Napoli, la "passeggiata antiracket" organizzata dalla FAI insieme al Presidio di Libera locale. Scopo: sensibilizzare commercianti e imprenditori a denunciare le minacce derivanti da richieste estorsive e di usura.

L’iniziativa è stata curata dall’associazione antiracket e antiusura “Pomigliano per la legalità - Domenico Noviello” e dal Presidio Libera di Casalnuovo. Hanno partecipato gli attivisti delle due associazioni e i rappresentanti locali delle Forze dell'ordine. Presente anche il Sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia.

"Come Libera Casalnuovo - ha detto Angelica Romano, refedente del presidio locale - abbiamo sostenuto le iniziative della FAI da quando ci siamo costituiti perché crediamo fortemente nell'efficacia dei suoi interventi. La passeggiata è stata un momento importante per dimostrare che insieme (forze dell'ordine tutte, istituzioni e cittadinanza attiva), facendo rete non lasceremo solo chi denuncia il racket e l'usura e che, soprattutto, possiamo liberare i nostri territori dalla camorra. Loro sono pochi e stupidi, noi siamo tanti e se non abbiamo più paura loro non hanno più alcun potere."

Partendo da piazza Don Peppe Diana gli attivisti hanno illustrato agli operatori le attività portate avanti dalla Federazione Antiracket per il contrasto e per la prevenzione delle forme di racket e usura.

 

Il Mattino di Napoli di venerdì 21 ottobre 2016 (clicca per ingrandire)
Il Roma di venerdì 21 ottobre 2016 (clicca per ingrandire)