Floridia, un momento di riflessione dopo l'omicidio di Nuccio Sortino


Nel ricordo del panettiere ucciso da tre giovanissimi in provincia di Siracusa

Il prossimo 3 ottobre, nell'aula consiliare del Comune di Floridia, in provincia di Siracusa, si terrà una assemblea pubblica dopo il recente fatto di cronaca che ha visto coinvolto, in maniera atroce, Sebastiano Sortino, panettiere di 49 anni ucciso per mano di tre giovanissimi dopo una discussione per futili motivi mentre era all'interno del suo negozio.

Sebastiano Nuccio Sortino era tra i soci fondatori dell'associazone antiracket di Floridia e Solarino nata nel 2013. Il suo impegno nella lotta al racket è sempre stato costante e imperterrito.

Lunedì, a partire dalle 17:30, alla presenza delle Autorità civili e militari, e del Presidente Onorario della FAI Antiracket, Tano Grasso, si discuterà su quanto accaduto quella notte del 10 settembre scorso dove tre giovani circolavano in possesso di armi commettendo un atto grave e irrazionale. Una occasione per fare il punto della situazione alla luce di quanto accaduto e per riflettere sulle azioni da mettere in campo.

L'iniziativa - organizzata dalla Federazione Antiracket insieme all'associazione locale e con il patrocinio dei Comuni di Floridia e Solarino - si rivolge in particolare ai numerosi commercianti dei due comuni siracusani per sensibilizzarli e per far capire loro che lo Stato c'è e fa la propria parte.

Intanto per il prossimo 9 ottobre 2016, a un mese esatto dalla morte di Sebastiano, è prevista una fiaccolata in suo ricordo lungo le strade di Floridia.