FAInotizie | A Castel Volturno un gruppo scout da Milano ospitato nel bene confiscato


Nell'ambito del Festival dell'Impegno Civile - kermesse promossa dal Comitato Don Peppe Diana e dal coordinamento provinciale di Libera Caserta - l'associazione FAI Antiracket di Castel Volturno (Caserta), presieduta da Luigi Ferrucci, ha ospitato un gruppo scout proveniente da Milano.

Quattordici giovanissimi che hanno soggiornato nel bene confiscato di via Ostia affidato all’associazione FAI Castel Volturno dal 2013. I ragazzi hanno svolto diverse ore di formazione durante le quali hanno conosciuto la storia del territorio e appreso informazioni sul complesso mondo dell’antiracket, incuriositi dall’impegno dell’associazione e dalle dinamiche criminali che, purtroppo, hanno caratterizzato il passato della città.

Durante i due giorni il gruppo scout ha avuto modo di conoscere anche alcune realtà positive di Castel Volturno. Hanno visitato, infatti: l'Oasi dei Variconi alla foce del Volturno; il centro Fernandes, che assiste un gruppo di extracomunitari e la Casa di Alice, una cooperativa impegnata nel settore sartoriale. Hanno avuto modo, dunque, di apprezzare il territorio e conoscere anche la buona pratica del “consumo critico” su cui la FAI pone la sua attenzione sin dai primi passi.

A porre l’attenzione su un eccellente rapporto di collaborazione con altre realtà nella provincia di Caserta è Luigi Ferrucci, presidente dell’associazione FAI Castel Volturno, che si dice contento dell’esperienza vissuta dai giovani ospitati.