'Il Natale della Legalità' a Bitonto

Fai Antiracket Bitonto e Libera Bitonto insieme per discutere di legalità

Domenica 20 dicembre, a Bitonto (Bari) in Piazza Cavour – simbolo  per eccellenza della lotta all'illegalità - l'Associazione FAI-Antiracket di Bitonto e il Presidio Libera hanno animato il dibattito  "Il Natale della Legalità",  discutendo di mafia, estorsioni, usura e crimine. Sono intervenuti il prefetto di Bari Carmela Pagano, Antonio De Iesu questore di Bari Francesca La Malfa presidente Misure di Prevenzione Tribunale di Bari, Domenico De Bartolomeo di Confindustria Bari-BAT, Alessandro Cobianchi coordinatore regionale Libera Puglia, Renato de Scisciolo coordinatore regionale FAI, Rino Mangini assessore Legalità Comune di Bitonto.
"Bitonto costituisce un centro importantissimo dell'area metropolitana barese per storia, cultura ed economia. Purtroppo, anche qui è presente la criminalità organizzata che, negli ultimi tempi, ha compiuto azioni virulente ai danni dei cittadini - ha spiegato il prefetto Pagano - Ma, le forze dell'ordine e la magistratura lavorano coesi e stanno raggiungendo ottimi risultati per quanto riguarda la tutela dei cittadini".
"Le istituzioni devono dare dimostrazioni ai cittadini e i cittadini devono porre la loro fiducia nelle forze dell'ordine. Gli stessi imprenditori, quando necessitano un aiuto, devono dialogare con le forze dell'ordine e con le associazioni antiracket ed iniziare un percorso che, nonostante sia lungo e delicato, gli sarà d'ausilio. Lo stato siamo noi!" ha affermato, invece, il questore De Iesu sottolineando l'importanza del legame tra forze dell'ordine e cittadini. 
A seguire, De Scisciolo ha illustrato le azioni che il movimento antiracket mette in campo esattamente da 25 anni, i risultati raggiunti, oltre che in campo giudiziario, anche in ambito legislativo e il grande lavoro di sinergia con le forze dell’ordine, che parte dalle denunce degli operatori economici.